Seleziona regione di mercato e lingua
  • Svezia Svedese
  • Regno Unito Inglese
  • Germania Tedesco
  • Norvegia Norvegese
  • Danimarca Danese
  • Finlandia Finlandese
  • Francia Francese
  • Belgio Francese
  • Paesi Bassi Neerlandese
  • Stati Uniti Inglese
  • Australia Inglese
  • Italia Italiano
  • Spagna Spagnolo
  • Giappone Giapponese
  • International Inglese

"Nessun lavoro è troppo grande per noi"

Nata nel 1971, la Bickhardt Bau AG è divenuta una delle maggiori imprese di movimento terra in Germania, con più di 1.600 addetti.

Fra le chiavi del successo, l'impegno a pensare in modo innovativo e sviluppare l'attività.

"Lavoriamo continuamente all'evoluzione dei nostri metodi di lavoro. Sono sempre più diffusi i rotatori inclinabili in combinazione al GPS", afferma Karl George, responsabile macchine e direttore di progetto.

Fondata su piccola scala nel 1971 dall'ing. Peter Bickhardt, la Bickhardt Bau AG è cresciuta rapidamente grazie alla volontà di partecipare ai progetti dalle fasi più iniziali possibili e, laddove possibile, di ottenere commesse totali.

Oggi l'azienda conta diversi progettisti e direttori di progetto che si occupano delle commesse dall'inizio alla consegna e all'approvazione dei lavori.

"In realtà, nessun lavoro è troppo grande per noi", confida George accogliendoci nel suo ufficio di Kirchheim.

Anche l'ufficio è grande – e lo spazio serve, considerando la distesa di disegni dei progetti in corso, fra cui un tratto autostradale che comprende un ponte di notevoli dimensioni e una discesa.

Espansione internazionale

L'azienda si è specializzata nelle commesse totali: dalle strade e dalle ferrovie alle dighe. Il mercato principale è la Germania, ma la Bickhardt Bau AG dispone già di rappresentanze anche ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, e a Breslavia, in Polonia.

L'apertura alle nuove tecnologie è una componente naturale dell'azienda. Dopo i necessari test, i rotatori inclinabili engcon sono stati adottati stabilmente.

"Attualmente abbiamo tre rotatori inclinabili ed è evidente che gli operatori che li utilizzano non vogliono ritornare ai metodi di scavo tradizionali", spiega George.

Uno di questi escavatori è dotato di GPS e un rotatore inclinabile engcon con sensori per le funzioni di inclinazione e rotazione.

"Lavoriamo incessantemente allo sviluppo dei nostri metodi di lavoro; l'utilizzo della combinazione di rotatori inclinabili e GPS è sempre più diffuso".

"Attualmente abbiamo tre rotatori inclinabili ed è evidente che gli operatori che li utilizzano non vogliono ritornare ai metodi di scavo tradizionali."

Karl George, Bickhardt Bau

404 - Impossibile trovare la pagina

Non abbiamo trovato la pagina che stavi cercando.

Si è verificato un errore

Prova a ricaricare la pagina per verificare se il problema si ripresenta.

Si è verificato un errore

Impossibile connettersi a Internet. Verifica che la connessione di rete funzioni correttamente.